scultura di Luciano De Marchi


Image Map


opere astratte


opere religiose


altre opere


scultura di Luciano De Marchi

Scritti critici

Galleria


Sono nato nella casetta rossa in mezzo agli ulivi.

C'erano le mucche, le capre, il maiale e le galline.

In primavera l'erba era profumata e l'acqua aveva il sapore del muschio.

Quando sono diventato più grande ho cominciato a scolpire e su questo

lavoro ho scritto una poesia:

Scavo per gioco.
Scavo e mi diverto.
Scavo e la fatica diventa meraviglia.
Scavo nei pensieri.
Scavo emozioni per dare sensazioni.


Se mi capita di camminare di notte mi metto a guardare le stelle, ma ad un certo punto devo smettere perché il collo mi fa male. D'inverno aspetto sempre la neve, ma vorrei ne venisse molta.

Dalla finestra la guardo scendere finché gli occhi non si ubriacano.